profilo

profile

pr/undercover nasce nel giugno 2002 per iniziativa della giornalista ed autrice Diana Marrone. Sedi principali a Venezia, Milano e Napoli, pr/undercover si avvale di collaborazioni in Italia (tra cui Roma, Bologna, Torino, Genova) e in Europa (Londra, Parigi, Monaco, Berlino, Barcellona, Madrid), in Giappone (Tokyo).

pr/undercover offre comunicazione strategica, media lobby e design di eventi con una struttura associativa che conta relazioni e contatti professionali con tutte le risorse necessarie per un ufficio stampa avanzato, l’ideazione e la produzione di eventi, il design di progetti redazionali complessi e multilingue (incluse analisi di mercato, traduzioni e consulenze editoriali), la creazione ed il placement di collezioni di design industriale o in edizione limitata.

pr/undercover lavora e produce in tre lingue europee - italiano, inglese e francese. Per le media lobby si avvale di corrispondenti in lingua tedesca, spagnola e giapponese.

Attiva nel campo dell’arte e della cultura contemporanea, affianca curatori e critici nella produzione di mostre ed eventi come fundraiser, executive producer, location finder (in Italia).

pr/undercover ha lavorato e lavora, tra gli altri, con: 2° Biennale di Mosca; Adidas; Bjcem; Ambasciata del Cile (Roma), Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi (Roma); Maarten Baas; Blindarte/Blindhouse; Città della Scienza;  Consejo National de la Cultura y las Artes (Chile); Domus Academy e Art Experience; Edizioni ZERO, EMBT Studio; Editoriale Domus; Fondazione Morra; Rock Galpin e Studio Orange; La Falegnameria di Olinda; Liverpool Biennial; HP: HypeGallery; IUAV; Killer Plastic Club; KME Group; MADRE (Museo d'Arte Contemporanea Donna Regina); Mavive&Replay; JAMESPLUMB; N.EST Napoliest; PAN| Palazzo Arti Napoli; PUIG; Singapore Furniture Industries Council (SFIC); Sintesi Electronic Arts Festival; Stabiavela; Sail Italia; Wonderware e Gruppo Invensys Plc, undo.net; Università degli Studi L'Orientale (Napoli); Videominuto.

L'agenzia è attiva in particolare nell'ideazione, design e comunicazione di eventi corporate per fiere internazionali quali il Salone del Mobile e Fuorisalone di Milano, il LDF ed altri eventi di settore (Design Miami and Design Miami/Basel), dove ha lavorato, tra gli altri, per:

MMM/Metal Machine Muzak, tre giorni di arte e musica sotto un tendone da circo in un parco pubblico milanese, ideati da giovani curatori indipendenti italiani (2003)

Why Dutch Design is so good, campagna di comunicazione e adv per l'Ambasciata dei Paesi Bassi (Roma, 2006)

FreeDesigndom, media lobby internazionale, guida ed evento esclusivo per Premsela Foundation, (Amsterdam, 2007)

Showpieces, media lobby internazionale, guida ed evento esclusivo per Premsela Foundation, (Amsterdam, 2008)

Royal Dutcheese, produzione e comunicazione mostra per  Royal Academy of Art (L'Aja, 2008)

Domus 80 lights and  Music Intersections, mini festival e installazione interattiva alla Stazione Centrale di Milano per Domus magazine in occasione dell'80 anniversario della rivista (Milano, 2008)

Design Why? una mostra e quattro giorni di eventi per Royal Academy of Art (L'Aja, 2009)

Real Time una mostra retrospettiva e una collezione di orologi-film di Maarten Baas, curata, finanziata e prodotta da pr/undercover insieme con Baas&Den Herder BV (Milano/Gewande 2009)

From This Day Forward, la prima mostra e collezione al di fuori del Regno Unito del duo di giovani designer londinesi JAMESPLUMB (Milano/Londra, 2010) e tornati ad esporre a Milano invitati allo Spazio Rossana Orlandi con la residenza e mostra Home From Home curata e prodotta da pr/undercover dall'ottobre al dicembre 2011. Abbiamo curato, prodotto e comunicato altre loro mostre a Gstaad (Svizzera) e Londra.

Giacomo Ravagli, giovane designer italiano: pr e assistenza alla produzione, alla comunicazione e al management di Barometro Lamps (e delle successive collezioni di design) in mostra al Fuorisalone 2010, 2011, 2012; PAD Parigi e Londra; Design Miami/Basel 


up/market self commissioned open gallery nuovo formato di market place, dove creazioni autocommissionate, arte ed editoria di autori nati o che producono in una città europea di volta in volta scelta da pr/undercover sono dedicati a (ed esposti in) luoghi abbandonati proprio quando maggiore è la richiesta di spazi commerciali o fieristici. Ideata, curata e finanziata da pr/undercover, la prima edizione del formato espositivo e culturale è stata up/market starts 13 ends 22 April in Milan. in occasione di Miart e del Fuorisalone 2012. up/market è a cadenza periodica.

La sezione news del sito www.prundercover.com pubblica i lanci stampa dei nostri clienti, di cui siamo autori e di cui verifichiamo attentamente la veridicità: tutti i lanci sono autorizzati alla pubblicazione.

La sezione blog, inclusi i reportage video e fotografici, è la sezione giornalistica di www.prundercover.com di cui siamo autori in piena e diretta responsabilità insieme ad i collaboratori di volta in volta creditati. E' possibile diffondere le notizie qui recensite e le immagini solo dopo nostra autorizzazione.


La sezione clienti, infine, seleziona alcune delle missioni che ci sono state affidate e che abbiamo concluso con successo: per conoscere cosa abbiamo fatto per altri clienti oppure per conoscere la lista aggiornata delle nostre collaborazioni in ogni campo di attività, puoi scriverci direttamente.



Diana Marrone*, 1973, è giornalista, pr, docente. Dopo studi avanzati in relazioni internazionali ed eterogenee esperienze professionali, fonda pr/undercover, e continua a portare avanti la sua attività di progettista culturale. Ha collaborato, tra gli altri, con Alias/Il Manifesto; BBC Radio, World Service; Cultframe.com e New Cultframe.com, De Agostini; Frieze.com, IDG Italia; La Repubblica Napoli; Rodeo Magazine; undo.net, Archis Foundation, NAI Publishing, ZKIS (Stoccarda). E' cofondatrice e direttore editoriale di Slow Words, People and Stories from this World.


Tra le recenti pubblicazioni speciali, documentari e letteratura: Reconnecting Naples, giornale di 24 pagine allegato a Volume Magazine (in qualità di editori, caporedattori e organizzatori, oltre che fundraiser); un romanzo audio, Murillo; un documentario d'arte, Have ever you been down here before; un documentario di N.EST 24 Ore a Napoli Est; un saggio per b_books, Berlino.


*la foto in questa pagina è di Danilo Capasso (www.danilocapasso.eu)